Ottobre mese della prevenzione Attenzione modifiche viabilità Criteri e modalità Modifica circolazione veicolare Commissione controllo e garanzia Performance Incendio Monte Serra Bando indennizzi olivicoltori Enti controllati Benessere organizzativo Gestione sistema cimiteriale calcesano Giunta Comunale 25 e 26 settembre Dati sui pagamenti Distribuzione mascherine a Calci Distribuzione mascherine Emergenza Covid Contributo affitti Filarmonica G Verdi - importo attribuito 1 Interruzione idrica lunedì 16 settembre Vaccini anti Covid-19 Convivenza di fatto Favole al telefono Scuola Primaria Aree Protette - Montanità Separazioni divorzi Costi contabilizzati Manifestazione d Giornata internazionale della donna annullamento eventi agricoltura Modulistica ufficio ambiente Seminario online L'orto in giardino Personale Bonus Facciate 4 gesti per prevenire il contagio 00 del 20 febbraio alle 18 00 del 21 febbraio Le regole del nuovo DPCM IBAN e pagamenti informatici Pensioni dicembre 2020 Accesso anagrafe online Allerta meteo codice GIALLO Biblioteca COSAP idee per adulti e bambini Geofor Campi solari 2019 Ufficio cimiteriale Test sierologici gratuiti Cookie Acustica Giornata della Memoria 27 gennaio 2021 Suolo pubblico temporaneo Scarichi fuori fognatura Nuovi orari sportello CasaInsieme Opportunità per Operatori Turistici ALLERTA METEO 12 2021 Riapertura ludoteca Via Calcesana modifiche alla viabilità Modifiche circolazione Organismi indipendenti di valutazione Informazioni ambientali PREVENZIONE DEL CONTAGIO DA COVID-19 Tributi Consegna mascherine quinquiennio 2019 2024 14 maggio

Parte anche a Calci la raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare per introdurre l'ora di educazione alla cittadinanza, come materia curricolare, nelle scuole di ogni ordine e grado. La proposta di legge è stata depositata da una delegazione di sindaci e amministratori locali in Corte di Cassazione il 14 giugno scorso e ha il sostegno dell'Anci.

Obiettivo della legge è formare i cittadini al senso di responsabilità e al rispetto reciproco, promuovere lo sviluppo civico e il valore della memoria attraverso lo studio della Costituzione, dei diritti umani e degli elementi di educazione alla legalità, educazione ambientale, educazione digitale ed educazione alimentare.

La proposta di legge contiene alcuni punti fondamentali riguardo alle competenze di cui hanno bisogno i nostri bambini e i nostri ragazzi per diventare cittadini consapevoli dei loro diritti e dei loro doveri. È un ambito molto più ampio di quello dell’educazione civica, con la proposta di legge si vuole puntare a dare consapevolezza di che cosa significa vivere all'interno di una comunità, creare una coscienza civica, ma anche creare senso di responsabilità e rispetto delle regole, delle persone e dell’ambiente in cui viviamo”. Questo, come si legge nel testo della proposta di legge, attraverso “lo studio della Costituzione, elementi di educazione civica, lo studio delle istituzioni dello Stato italiano e dell’UE, diritti umani, educazione digitale, educazione ambientale, elementi fondamentali di diritto e di diritto del lavoro, educazione alla legalità, oltre ai fondamentali principi e valori della società democratica come i diritti e i doveri, la libertà e i suoi limiti, il senso civico e la giustizia”.

I cittadini possono firmare la proposta di legge presso l’Ufficio Servizi Demografici. Per firmare è sufficiente presentare un documento d’identità valido.

Tutto il materiale è reperibile cliccando QUI