Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza: da lunedi 10 gennaio 2022 la Toscana entrerà in zona gialla.

 Perché? 

 Nell’ultima settimana hanno superato le soglie “gialle” del 10% di terapie intensive e del 15% di ricoveri ordinari Toscana (17,2% e 17,9%) insieme ad Abruzzo (13,3% e 18,7%), Emilia Romagna (15,7% e 19,4%), e Val d’Aosta (15,2% e 42,4%).

 Cosa cambia? 

 In zona gialla non ci sono novità sostanziali per chi è vaccinato e dispone del Super Green Pass (che dimostra la vaccinazione o l’effettiva guarigione). Le restrizioni si applicano in linea di massima soprattutto ai non vaccinati (tranne in zona rossa). L’obbligo della mascherina (chirurgica) all’aperto, anche in assenza di assembramenti, era già scattato prima di Natale.

 Bar, ristoranti, teatri e cinema restano aperti e la capienza non varia: come in zona bianca, si può sedere all’interno solo chi ha il Pass rafforzato. E’ obbligatorio indossare la mascherina ffp2. Sempre consentito il servizio di asporto e la consegna a domicilio. Aperti negozi e centri commerciali nei weekend, nessun limite agli spostamenti all’interno del proprio Comune, tra Comuni diversi e tra Regioni. 

 Consulta la tabella di tutte le attività consentite in zona gialla: https://www.governo.it/sites/governo.it/files/documenti/documenti/Notizie-allegati/tabella_attivita_consentite.pdf