💧🚿CALCI, OLTRE 12 MILA EURO DI BONUS IDRICO ALLE IMPRESE DELLA VALGRAZIOSA RIMASTE CHIUSE A CAUSA DELL’EMERGENZA COVID-19

💶🏢Il Comune rimborsa l’80% delle spese alle attività che hanno fatto richiesta e che hanno subìto chiusure imposte da DPCM durante il lockdown.

📎📤Oltre 12mila euro di bonus idrico per attutire gli effetti e le ricadute economiche scaturite dall’emergenza Coronavirus.

🏢💧Destinatarie di una vera e propria “boccata di ossigeno” saranno le attività economiche calcesane che, a causa dei Dpcm emanati da Palazzo Chigi la scorsa primavera per contenere la diffusione del Covid-19, sono state costrette ad abbassare le saracinesche.

📎📤Una misura straordinaria fortemente voluta dal Comune di Calci che ha scelto di destinare oltre 5.300 euro del suo bilancio - nonché gli oltre 6.700 euro stanziati da Acque SpA - alle imprese economiche del paese che saranno ristorate dell’80% dei costi – sostenuti e documentati – relativi alle utenze idriche dell’anno 2020.  Attività turistico-ricettive, attività dedicate alla cura della persona, che operano nel campo della ristorazione ecc..: 9 le imprese economiche della Valgraziosa che hanno presentato domanda e che sono rientrate nei requisiti previsti dal bando emanato dall’ente di Piazza Garibaldi.

📎📤Tra questi svolgere un’ attività corrispondente ad uno dei codici ATECO espressamente assoggettati alla chiusura obbligatoria per contenere  il contagio da Covid -19, essere intestatarie di un’ utenza idrica non domestica presso la sede della propria attività, essere iscritti nel registro delle imprese della CCIAA o titolari di partita iva ed avere sede operativa nel comune di Calci.