Convocazione del Consiglio Comunale per le ore 17,30 di martedì 29 Novembre 2022.

Ordine del giorno:

1) Comunicazioni del Sindaco.

2) Interrogazioni ed interpellanze.

3) Approvazione nuovo Regolamento della Consulta del Volontariato e dell'Associazionismo.

4) Deliberazione del consiglio comunale n° 52 del 30.09.21 - Convenzione per il servizio associato di Segreteria Comunale tra i Comuni di Calci e Vicopisano - Integrazioni.

5) Variazione di bilancio 2022 - 2024.

Il Consiglio sarà trasmesso in streaming sul canale YouTube del Comune di Calci: https://bit.ly/3fgoWng

L'atto di convocazione in allegato.

Allegati:
Scarica questo file (Consiglio Comunale 29-11-2022.pdf)Consiglio Comunale 29-11-2022.pdf[ ]106 kB

La sfida contro il fenomeno della violenza contro le donne parte sopratutto dall’educare alle differenze e al rispetto delle libertà delle persone. Un sentito ringraziamento va alle associazioni che accompagnano e rafforzano con le proprie iniziative l’impegno dell’amministrazione comunale per una comunità sempre più inclusiva, rispettosa e soprattutto non violenta. Il pensiero non può che andare a tutte le donne vittime di violenza, alle quali è dedicata la panchina rossa che sarà inaugurata domenica presso il palazzo comunale.

 

Venerdì 25 Novembre

 

dalle ore 11: “I panni sporchi non si lavano in casa”, installazione di Artiviste di fronte al Comune di Calci

 

dalle ore 17: “I panni sporchi non si lavano in casa”, mostra nella sede dell’associazione La Staffetta

 

dalle ore 18,30: Aperitivo a scopo benefico al circolo Arci “La Pieve”

 

 

ore 21,15: “7 Minuti”, spettacolo gratuito al Teatro della Valgraziosa nell’ambito della rassegna “Autunno a Teatro”.

 

 

 

Domenica 27 Novembre

 

ore 11: inaugurazione di una panchina rossa ai giardini Sandro Pertini. Interverrà l’assessora regionale Alessandra Nardini

 

 

Alle 9 di sabato 26 Novembre la sala consliliare del Comune di Vecchiano ospiterà un incontro pubblico sulle Comunità energetiche rinnovabili nei Comuni del Lungomonte Pisano. L'evento sarà trasmesso in streaming sulla pagina Yutube del Comune di Vecchiano.
 
 
Maggiori informazioni sulle Cer nel depliant allegato e al seguente link: https://www.gse.it/servizi-per-te/autoconsumo/gruppi-di-autoconsumatori-e-comunita-di-energia-rinnovabile
 

 

Allegati:
Scarica questo file (DEPLIANT CER.pdf)DEPLIANT CER.pdf[ ]5870 kB

Il Centro Commerciale Natuarale di Calci invita al “Mercatino di Natale” in programma nelle giornate di sabato 26 e domenica 27 Novembre 2022 tra piazza Cairoli e piazza della Propositura. , L'iniziativa, organizzata in collaborazione con l’Associazione culturale “Mestierando” e la Strada dell'Olio dei Monti Pisani, gode del patrocinio del Comune di Calci.

 Modifiche al traffico dalle ore 6.00 del giorno 26 novembre fino alle ore 24.00 del giorno 27 novembre 2022:

- divieto di sosta con rimozione coatta e divieto di transito veicolare in piazza Cairoli ed in piazza della Propositura;

- senso unico di marcia con direzione “La Gabella – Calci centro” in via della Propositura, nel tratto di strada compreso tra l’intersezione tra la via Calcesana e l’intersezione con la via dei Nocetti, in via dei Nocetti ed in via dei Pettinini.

Ordinanza "antivetro"

È fatto divieto di circolare nell’area della manifestazione consumando bevande contenute in bicchieri di vetro.

E’ fatto divieto di somministrare prodotti in bicchieri in vetro in occasione degli eventi previsti nell’ambito della manifestazione “Mercatino di Natale”, in piazza Cairoli e piazza della Propositura. Dal presente divieto è espressamente esclusa la vendita (che resta quindi consentita) di oggetti o bottiglie in vetro o latta dei produttori locali e degli operatori dell’ingegno regolarmente registrati per la manifestazione.

Tale divieto è valido per i giorni 26 e 27 novembre 2022 a partire dalle ore 08,00 con termine, per entrambe le date, alle ore 24,00 o comunque fino a completo esodo del pubblico dalle aree interessate dalla manifestazione (piazza Cairoli e piazza della Propositura).

È fatto divieto di detenere e lanciare petardi, mortaretti e, comunque, l’utilizzo di qualsivoglia dispositivo atto a generare botti o scoppiettii in tutte le aree della manifestazione (piazza Cairoli e piazza della Propositura), nei giorni di sabato 26 e domenica 27 novembre 2022 dalle ore 08,00 alle ore 24,00 o comunque fino a completo esodo dalle aree interessate dalla manifestazione.

CALCI, 18 Novembre 2022 - Continua l'attenzione del Comune di Calci sul tema della presenza di ungulati, in particolare cinghiali, sul territorio comunale. Un problema serio visto che gli avvistamenti e le segnalazioni di cinghiali avvengono, oltre che in area boscata, anche in prossimità delle abitazioni, in giardini pubblici e lungo le strade della Valgraziosa, insomma non soltanto in area collinare. Una presenza che costituisce un potenziale serio pericolo per la pubblica incolumità e per la sicurezza della circolazione stradale.

Per questo il Comune di Calci ha chiesto e ottenuto un nuovo incontro con i rappresentanti dell’Atc 14 di Pisa, a seguito del quale l’Atc si è impegnato ad attivare tutti gli strumenti previsti dalle norme regionali per limitare il fenomeno. Mentre il sindaco Massimiliano Ghimenti ha inviato ufficialmente alla Regione Toscana la richiesta di attivare interventi specifici per il contenimento dei cinghiali anche in ambito urbano: la richiesta, come previsto dalla legge regionale 70/2019, può portare la Regione Toscana ad autorizzare la Polizia Provinciale a procedere con diverse tipologie di azioni, al fine di garantire la pubblica incolumità e la sicurezza.

All’incontro, svoltosi martedì 15 Novembre, ha partecipato il neo presidente dell’Atc 14 Paolo Graziani, accompagnato dal responsabile della caccia al cinghiale in battuta Andrea Capaccioli e dal tecnico di Agrofauna Giuseppe Vecchio (stima e prevenzione danni). Per il Comune di Calci erano presenti il sindaco Ghimenti insieme agli assessori Ricotta, Sandroni e Lupetti, il consigliere comunale delegato al supporto per le politiche venatorie Divio Del Moro e la responsabile dell’unità operativa per la protezione civile Silvia Lorenzoni.

“E’ stato un confronto proficuo - riferisce il primo cittadino di Calci - anche in merito alle normative e agli strumenti oggi a disposizione per arginare un fenomeno, quello dei cinghiali in aree urbane, che se incontrollato può portare anche a gravi danni a cose e persone. Da qui la richiesta alla Regione Toscana di un intervento di contenimento che, come previsto dalla legge attualmente in vigore, potrà essere affidato alla Polizia Provinciale in quanto da effettuarsi in aree urbane specifiche dove è stata accertata la presenza di cinghiali, ad esempio vicino alle case di Montemagno, Castelmaggiore, Omberaldi,  Tre Colli, ma anche in zone come Sant’Andrea e La Gabella, sia lungo la Provinciale che alla Cantinaccia”.

“Ci auguriamo che questi interventi siano eseguiti quanto prima – conclude il sindaco Ghimenti –, restando tuttavia convinti che siano necessari nuovi strumenti normativi per affrontare il fenomeno della proliferazione dei cinghiali. Già il consiglio comunale calcesano si è espresso in questo senso e dall’Atc 14, condividendo questo obiettivo, si sono detti disponibili a collaborare con noi e a cercare sinergie sul territorio, sia per sviluppare progetti sperimentali di contenimento sia, se possibile, arrivare a nuovi e più efficaci impianti legislativi. Ovviamente, occorre un confronto sinergico gli altri Comuni del Monte Pisano, poiché queste sono problematiche che non si riducono ad un confine amministrativo. Nel frattempo invitiamo aziende agricole e cittadini a segnalare ad Atc e Regione la presenza di cinghiali ed eventuali danni, anche al fine di far emergere con chiarezza le dimensioni del problema e sollecitare interventi adeguati”.

Nello specifico, in caso di danneggiamenti da fauna selvatica le aziende agricole possono richiedere all’Atc competente e alla Regione Toscana il risarcimento dei danni subiti attraverso il modulo RT25, da presentarsi entro 48 ore. Mentre chiunque, semplice cittadino o coltivatore hobbista, può chiedere un intervento di controllo in area agricola, attraverso il modulo RT24.

Entrambi i moduli sono disponibili in allegato.

 

 

Sottocategorie