Autolinee Toscane informa che è pervenuta proclamazione di sciopero aziendale di 24 ore per il giorno di mercoledì 21 febbraio 2024 da parte di SLM FAST Confsal per la provincia di Pisa.  Si ricorda che in caso di sciopero le fasce di garanzia del TPL prevedono che il servizio sia garantito in due fasce orarie: tra le 4:15 e le 8:14 e tra le 12:30 e le 14:29. 

Si tratta di uno sciopero aziendale con le seguenti rivendicazioni:

- Contestazione mancato rispetto normative di lavoro;
- Contestazione modifica programmazione scaglioni ferie.  

Preso atto dell’autorizzazione da parte della Commissione Garanzia Scioperi e della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, si ricorda che le modalità di attuazione sono diventate uniche su tutto il territorio regionale, pertanto risultano le seguenti:  

Personale viaggiante, dall'inizio servizio alle ore 4:14, dalle ore 8:15 alle ore 12:29, dalle ore 14:30 a termine servizio
Personale impiegatizio ed operai, intero turno di lavoro

Per quanto riguarda la percentuale di adesione precedente, prendendo a riferimento l’ultima azione di sciopero proclamata da USB Lavoro Privato, Cobas Lavoro Privato, CUB Trasporti e SLM FAST Confsal il giorno 24-01-2024 su Pisa, era stata del 15,45%. La regolarità del servizio dei bus e delle biglietterie di Autolinee Toscane dipenderà dalle adesioni allo sciopero. 

 

 



L’Istituto Comprensivo Ilaria Alpi comunica che le sigle sindacali Si Cobas e Ass. Lav. Cobas, Fed Autisti Operai, LMO, Sindacato generale di Classe, SlaiProlCobas e Sindacato Operai Autorganizzati hanno indetto uno sciopero, per tutto il personale docente e ATA a tempo indeterminato, atipico e precario per il giorno di venerdì 23 febbraio 2024.

Il Dirigente scolastico comunica che il 23 febbraio i genitori, prima di lasciare i loro figli davanti alla scuola, sono tenuti a informarsi se è aperta e se il personale ATA in servizio è tale da assicurare l’adeguata vigilanza. Chiede, inoltre, di consultare periodicamente il sito e il registro della scuola per eventuali ulteriori comunicazioni in merito.

Per maggiori informazioni: https://icvicopisanoalpi.edu.it/circolare/azione-di-sciopero-prevista-per-la-giornata-del-23-febbraio-2024/


 

 



CALCI, 16 Febbraio 2024 - Il Comune di Calci, d’intesa con Geofor Spa, ha attivato un nuovo servizio che consente alle utenze domestiche l’auto-rimozione di piccoli quantitativi di materiali contenenti amianto. Questi materiali, come ad esempio tettoie in eternit, serbatoi e canne fumarie, potranno essere raccolti direttamente dall’utente mediante un kit dedicato, per poi essere pronti per il ritiro da parte del soggetto incaricato dello smaltimento. Il tutto avverrà senza alcun costo per il cittadino che ne ha fatto richiesta in quanto il costo di smaltimento è ricompreso nelle spese ammissibile a carico della Tari ed il Comune, al momento in maniera sperimentale, sosterrà anche il costo dei kit amianto (avendone già acquistati appositamente ben 32).

“L’auto-rimozione di piccoli manufatti contenenti amianto - spiegano il sindaco, Massimiliano Ghimenti, e l’assessore all’ambiente, Stefano Tordella – è resa possibile dalle normative regionali, ovviamente nel pieno rispetto di linee guida ben precise, per questo è necessario mettere a disposizione i kit per poter operare in piena sicurezza. Per il cittadino che vuole disfarsi di materiali contenenti amianto è una preziosa opportunità di cui vale la pena approfittare, anche a beneficio dell’ambiente in cui vive e della salute di tutti”.

Per essere auto-rimossi i manufatti contenenti amianto devono essere facilmente raggiungibili, non superare determinate quantità e rientrare in determinate specifiche tecniche. Chi fa richiesta del kit, innanzitutto, deve essere iscritto al ruolo Tari del Comune di Calci per le utenze domestiche. La richiesta del kit deve essere presentata con apposito modulo al Comune, rivolgendosi allo Sportello Ambiente di Geofor aperto ogni mercoledì dalle 8,30 alle 12,30 in via Vincente della Chiostra 49 (nei locali della Biblioteca Comunale). Poi devono essere seguite tutte le norme di sicurezza e le indicazioni degli operatori incaricati da Geofor.

“Attraverso ripetute azioni - concludono Ghimenti e Tordella -, durante i nostri mandati abbiamo rivolto una particolare attenzione al tema della tutela dell’ambiente. Fra queste azioni si inserisce la fornitura dei kit per la micro-raccolta di amianto, così come, a partire da Aprile, il nuovo servizio denominato Ecofurgone. Si tratta di un mezzo che funge da mini Centro di raccolta mobile dei rifiuti, dove i cittadini avranno la possibilità di conferire modiche quantità di rifiuti non oggetto di raccolta domiciliare, ovvero piccoli elettrodomestici, oli vegetali da cucina di cottura o di conservazione, lampade e tubi al neon, vernici in barattolo e bombolette spray, toner e cartucce,  pile e batterie, farmaci scaduti, vecchi indumenti o calzature. L’Ecofurgone sosterà periodicamente in zone densamente abitate del territorio è si aggiungerà al servizio svolto quotidianamente dal Cdr di via del Paduletto”.

Auto-rimozione amianto, modalità operative - Al servizio di ritiro domiciliare di Micro Raccolta Amianto (MRA) possono partecipare tutte le utenze domestiche iscritte nei ruoli TARI in regola coi pagamenti del tributo, che siano proprietarie/utilizzatrici dell’immobile ubicato sul territorio comunale e che possano effettuare personalmente la rimozione, raccolta e confezionamento di modeste quantità di amianto, coadiuvate da soggetti facenti parte del nucleo familiare, secondo vincoli e limiti disciplinati dalla normativa vigente.

L’utente fa richiesta mediante il modulo allegato direttamente allo Sportello Ambiente, il quale, dopo le opportune verifiche, trasmette a Geofor la domanda definitiva compilata in ogni sua parte. Geofor trasmette la domanda sia al magazzino, che procederà alla preparazione e consegna del kit per lo smontaggio, che alla ditta deputata alla raccolta. Per la rimozione deve essere utilizzato il kit contenente i dispositivi di protezione individuale, i materiali idonei al trattamento e all’imballaggio del manufatto rimosso, secondo le istruzioni per l’uso contenute all’interno.

Una volta confezionato il materiale, l’utente ne dà comunicazione a Geofor scrivendo all’indirizzo di posta elettronica dedicato Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Geofor attraverso il fornitore incaricato, provvederà al contatto e successivo ritiro presso l’utenza

In allegato le linee guida per l’auto-rimozione dell’amianto e il modulo da presentare allo Sportello Ambiente.

Per consentire lavori di asfaltatura, sono state disposte le seguenti modifiche temporanee al traffico dal 22 Febbraio al 15 Marzo 2024 (esclusi i giorni festivi):

- Divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati e divieto di transito veicolare, dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00, in via Calcesana nel tratto compreso tra l’intersezione con la via della Propositura e quella con la via Ruschi;

- Divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati e divieto di transito veicolare, dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00, in via di Villa nel tratto compreso tra l’intersezione con la via Ruschi e quella con la strada interpoderale che dalla località “Villa” conduce alla località di “Valle Buia”;

- Divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati in via Ruschi, dalle ore 08.00 alle ore 18.00, a partire dal civico 170 fino al civico 190 per l’istituzione di una piccola area di cantiere a servizio dei lavori previsti sulla via di Villa ed il senso unico alternato con movieri nel medesimo tratto di strada all’altezza del piccolo cantiere;

- Divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati in via Arno, dalle ore 08.00 alle ore 18.00, a partire dall’intersezione con la via della Cagnola fino al civico 28 e senso unico alternato con movieri nel medesimo tratto di strada all’altezza delle lavorazioni;

- Divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati in via della Cagnola, dalle ore 08.00 alle ore 18.00, nel tratto compreso tra il civico 15 ed il civico 1/B e senso unico alternato con movieri nel medesimo tratto di strada all’altezza delle lavorazioni;

- Divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati in via Zamenhof, dalle ore 08.00 alle ore 18.00, a partire dall’intersezione con la via Roma fino al civico 9 e senso unico alternato con movieri nel medesimo tratto di strada all’altezza delle lavorazioni;

- Divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati in via Bruno Buozzi, dalle ore 08.00 alle ore 18.00, nel tratto compreso tra il civico 69 e l’intersezione con la via Firenze;

. Divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati in via della Certosa, dalle ore 08.00 alle ore 18.00, nel tratto compreso tra i civici 2 e 32;

- Divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati in via Castellana, dalle ore 08.00 alle ore 18.00, a partire dall’intersezione con la via della Certosa fino a quella con la via del Chiasso e senso unico alternato con movieri nel medesimo tratto di strada all’altezza delle lavorazioni;

- Divieto di sosta con rimozione forzata su ambo i lati in via del Chiasso, dalle ore 08.00 alle ore 18.00, a partire dall’intersezione con la via della Certosa fino a quella con la via Eugenio Terzo e senso unico alternato con movieri nel medesimo tratto di strada all’altezza delle lavorazioni;

- Divieto di sosta con rimozione forzata su tutta la piazza XXV Aprile dalle ore 08.00 alle ore 18.00.

Trattandosi di cantiere mobile la segnaletica verticale indicante le modifiche alla circolazione veicolare potrà essere posizionata anche a tratti successivi secondo l’avanzamento dei lavori e l’avvenuto posizionamento dovrà essere comunicato almeno 72 ore prima all’ufficio Polizia Municipale del Comune di Calci.

Dalla presente ordinanza sono esclusi i mezzi di soccorso e di emergenza, il cui transito deve essere sempre garantito.

In allegato l'ordinanza della Polizia Municipale.

 

 

Allegati:
Scarica questo file (ord_00024_15-02-2024.pdf)ord_00024_15-02-2024.pdf[ ]162 kB

CALCI, 12 Febbraio 2024 - L’amministrazione comunale ha provveduto a pubblicare il bando 2024 per l’erogazione di contributi e sostegni per attività sociali, culturali, sportive, aggregative o ricreative, attività di promozione del territorio o dei beni culturali e ambientali, attività di solidarietà, beneficenza, cooperazione internazionale o promozione dei diritti umani, nonché per l’organizzazione dei campi solari.

Il bando è rivolto ad associazioni e persone fisiche che, entro il 14 Marzo 2024, dovranno presentare i loro progetti svolti o da svolgere entro l’anno sul territorio comunale di Calci, con la possibilità di richiedere sia un contributo economico sia vantaggi indiretti, quali ad esempio la fruizione gratuita di servizi, beni mobili o beni immobili del Comune.

Il bando premia la qualità delle iniziative e la storicità delle attività ma vuole essere anche da stimolo per i proponenti, prevedendo tra i vari sostegni anche un contributo speciale di 500 euro per l'iniziativa che sarà ritenuta particolarmente innovativa e/o incentivante per il territorio comunale, magari proprio per i riflessi per la visibilità e/o per l'economia del territorio.

"Sappiamo bene, - commenta, a nome della Giunta, il Sindaco Massimiliano Ghimenti -, qual è l'importanza dell'impegno delle associazioni sul territorio. Proprio per questo, nonostante le difficoltà ed i tagli subiti dal Comune, anche quest'anno si lancia un bando che sostiene con adeguate risorse le iniziative di chi, in maniera davvero generosa, si impegna per far vivere la comunità".

Il bando, con tutte le specifiche tecniche e i moduli di partecipazione, è disponibile al seguente link: Bando per la concessione di contributi ad associazioni e persone fisiche anno 2024.

Per eventuali approfondimenti, chiarimenti e assistenza, gli interessati potranno fare riferimento all’Ufficio Affari Generali – Servizi al Cittadino.

Sottocategorie