SPORTELLO GRATUITO RICHIESTA SPID Prenderne visione nella sezione notizie

Ordinanza razionalizzazione uso acqua potabile. Prenderne visione nella sezione notizie


In data odierna è stata pubblicata all’Albo Pretorio on-line l’Ordinanza n° 53 del 21/06/2022 concernente la razionalizzazione del consumo di acqua potabile e divieto di uso improprio - Anno 2022. Nel testo riportato di seguito:

IL SINDACO

 

PRESO ATTO, della necessità di tutelare le riserve idropotabili a disposizione per l'approvvigionamento durante il periodo estivo, particolarmente critico a causa dell'aumento delle temperature, della scarsità delle precipitazioni, dell'aumento dei consumi per attività turistiche, irrigue, ecc.;

 

VISTO il Regolamento della Regione Toscana approvato con D.P.G.R: n. 29/R del 26 maggio 2008 (Disposizioni per la riduzione e l'ottimizzazione dei consumi di acqua erogata a terzi dal Gestore del Servizio Idrico Integrato"), che contiene obblighi e divieti a tutela delle riserve idropotabili vigenti durante l'intero anno solare;

 

VISTA la L.R. n. 69/2011 istitutiva dell'Autorità Idrica Toscana, che agli artt. 10 e 27 attribuisce all'AIT le funzioni di vigilanza e controllo sul rispetto degli obblighi e divieti contenuti nel suddetto Regolamento, l'applicazione delle sanzioni amministrative e l'introito dei relativi proventi;

 

CONSIDERATA la richiesta dell 'Autorità Idrica Toscana di adottare per il periodo estivo una specifica Ordinanza di divieto di tutti gli usi non essenziali dell'acqua proveniente dal pubblico acquedotto, accompagnata da un'adeguata attività di vigilanza e controllo;

 

RITENUTO pertanto di provvedere in merito a salvaguardia della igiene e salute pubblica madiante propria ordinanza;

 

VISTI l'art.50 D.lgs n.267/2000;

 

ORDINA

 

L'ASSOLUTO DIVIETO SU TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE DI CALCI  DI UTILIZZARE L'ACQUA POTABILE PROVENIENTE DAGLI ACQUEDOTTI URBANI E RURALI PER SCOPI DIVERSI DA QUELLI IGIENICO-DOMESTICI , NEL PERIODO DAL 21/06/2021 AL 30/09/2021;

 

Chiunque violi il presente provvedimento è sottoposto  all'applicazione  della  sanzione amministrativa da € 100,00 ad € 500,00. La Polizia Locale è incaricata del controllo dell'esecuzione della presente ordinanza.

Durante il periodo di validità della presente Ordinanza, restano comunque fermi gli obblighi ed i divieti previsti nel Regolamento Regionale DPGR n. 29/R del 26/05/2008, per la violazione dei quali la Polizia Locale e gli altri organi accertatori sono tenuti a trasmettere all 'Autorità Idrica Toscana, ai sensi dell'art. 27 L.R. n. 69/2011, il verbale di accertamento e contestazione di illecito amministrativo, per verificare l 'introito delle somme dovute quale pagamento in misura ridotta ex art. 16 L 689/1981 o per l'emissione della relativa ordinanza ex-art. 18L,689/1981.

 INFORMA

 

Che il Responsabile del Procedimento Amministrativo è la Responsabile del Settore 5 Ing. Claudia Marchetti;

 

Che contro il presente provvedimento  sono ammissibili:

 

  • Ricorso al TAR Toscana  entro 60 gg, decorrenti  dalla data di pubblicazione  del presente provvedimento;

 

  • Ricorso al Presidente della Repubblica entro 120 gg, decorrenti dalla data di pubblicazione del presente

DISPONE

La pubblicazione del presente provvedimento  all'albo e sul sito web istituzionale dell'Ente; l'invio di copia del presente provvedimento a:

  • Prefettura di Pisa Ufficio Territoriale del Governo

 

  • Autorità Idrica Toscana

 

  • Comando Polizia Municipale - Sede;

 

  • Comando Polizia Provinciale;

 

  • Comando Stazione Carabinieri Forestali;

 

  • ACQUE p.a. (gestore del servizio idrico integrato);

 

DISPONE INOLTRE

 

Che alla presente Ordinanza sia data ampia diffusione attraverso gli organi di informazione locali (Stampa, Internet e Social Network), pubblicata sul sito internet istituzionale del Comune e/o comunicazione diretta incaricando allo scopo i responsabili dei vari Settori Comunali ognuno nei singoli ambiti di competenza e/o spettanza.

 

Calci, li 21/06/2022                                                                                                         Il Sindaco

                                                                                                                        GHIMENTI MASSIMILIANO

Allegati:
Scarica questo file (ordinanza n.53_2022.pdf)ordinanza n.53_2022.pdf[ ]921 kB

Si comunica che, in ottemperanza alla D.G. della Regione Toscana n. 494 del 04/06/2012, ciascun Comune dovrà fornire i libri di testo delle scuole Primarie SOLO AGLI ALUNNI RESIDENTI, anche se frequentanti scuole situate fuori Comune.

Per gli alunni residenti e frequentanti la scuola Primaria di Calci, come negli scorsi anni, i libri saranno forniti dalla libreria “Armani” di Calci (tel. 050/938239). Saranno consegnati agli stessi all’inizio dell’anno scolastico.
Cartolibrofotogiocattoleria di Federico Armani
Gli alunni residenti nel Comune di Calci, ma frequentanti altri plessi scolastici, dovranno rivolgersi per l’acquisto dei libri di testo della scuola primaria presso la libreria “Armani” di Calci, che è stata incaricata per la fornitura.
Gli alunni invece non residenti nel Comune, ma frequentanti la scuola primaria di Calci, dovranno rivolgersi all’ufficio scuola del proprio Comune, che provvederà alle opportune comunicazioni in merito alla/e libreria/e incaricata/e della fornitura dei libri di testo.
Per qualsiasi chiarimento rivolgersi ai numeri di telefono: 050/939556-939572-939522.

 

 

Sono aperte le iscrizioni alla Scuola di Italiano per Stranieri, organizzata e a cura come sempre del Cif Calci

ISCRIZIONI - REGISTRATION - INSCRIPTION
giovedì 30/09/21 e giovedì 07/10/21
dalle ore 15,00 alle ore 17,00
presso la sede del CIF
in Via dei Nocetti, 1 - Calci
(davanti al parcheggio della Pieve)

Dettagli e contatti nella locandina allegata.

Allegati:
Scarica questo file (volantino scuola d'italiano.jpg)volantino scuola d'italiano.jpg[ ]276 kB

Patente scaduta? Con la proroga dello stato di emergenza per la pandemia di Covid-19 si allungano i tempi per il rinnovo.

Forniamo una serie di F.A.Q pe facilitare i cittadini nella spiegazioni di tempistiche e scadenze.

Mi è scaduta la patente da qualche giorno, posso comunque guidare?

Sì. Per effetto del decreto-legge 7 ottobre 2020 n. 125, cosi come modificato dalla legge 27 novembre 2020, n. 159, pubblicata in data 3 dicembre 2020 sulla Gazzetta Ufficiale, e vista la proroga dello stato di emergenza sino al 30 aprile 2021: sul suolo nazionale, la validità delle patenti di guida, rilasciate in Italia, con scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 ed il 30 aprile 2021, è prorogata fino al 29 luglio 2021.

Le patenti di guida rilasciate in Italia, con scadenza compresa nel periodo dal 1 ° febbraio 2020 al 31 agosto 2020 sono valide per la circolazione negli altri Paesi membri dell'UE per i sette mesi successivi alla data di scadenza.

Attenzione!

Restano invariate, invece, le disposizioni di cui all'art. 104 del decreto legge 18/20201 per le quali, ai soli fini dell'utilizzo come documenti di riconoscimento sul territorio nazionale, le patenti di guida in scadenza nel periodo ricompreso tra il 31 gennaio 2020 e il 30 aprile 2021, sono da considerarsi valide sino al 30 aprile 2021.
Inoltre, per guidare negli altri paesi dell’Unione Europea si risponde al regolamento europeo 2020/698 che consente di circolare all’estero fino a sette mesi dopo la scadenza della patente, se questa è compresa tra il 1° febbraio e il 31 agosto 2020.

Le disposizioni non valgono ovunque: Spagna, Lussemburgo, Slovenia, Irlanda, Estonia, Lettonia e Lituania non hanno aderito al regolamento sulle patenti.  

Per chi ha l’attestato per guidare l’autotreno in scadenza come e quando può rinnovarlo?

Gli attestati rilasciati ai sensi dell'art. 115, comma 2, lettera' a), del codice della strada ai conducenti che hanno compiuto sessantacinque anni, per guidare autotreni, ed autoarticolati, la cui massa complessiva a pieno carico sia superiore a 20t, in scadenza tra il 31 gennaio 2019 ed il 30 aprile 2021, conservano la loro validità fino al novantesimo giorno successivo alla dichiarazione dello stato di emergenza, ai sensi dell'art. 103, co. 2 e 2sexies, del decreto legge n. 18 del 2020, e successive modificazioni e quindi, allo stato, fino al 29 luglio 2021.
 

Gli attestati rilasciati ai sensi dell'art. 115, comma 2, lettera b), del codice della strada ai conducenti che hanno compiuto sessanta anni, per guidare autobus, autocarri autotreni autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di persone, in scadenza tra il 1 gennaio 2020 e il 30 aprile 2021, conservano la loro validità fino al novantesimo giorno successivo alla dichiarazione dello stato di emergenza ai sensi dell’art. 103, co. 2 e 2-sexies del decreto legge n. 18 del 2020, e successive modificazioni e quindi, allo stato, fino al 29 luglio 2021. Fino a tale data, i conducenti muniti di patente di categoria Dl, D1E, D o DE, che hanno compiuto il sessantesimo anno di età successivamente al 31 gennaio 2020, possono condurre autobus, autocarri, autotreni autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di persone, anche se non hanno ancora ottenuto l'attestazione della commissione medica locale, (ex art. 103, comma 2 e 2-sexies, del decreto legge n. 18 del 2020 e successive modificazioni).

Per chi è in possesso della Carta di qualificazione del conducente (Cqc) in scadenza, la proroga è la stessa delle patenti di guida?
No. Per le CQC rilasciate in Italia occorre distinguere.

Le CQC con scadenza compresa nel periodo dal 3l gennaio 2020 al 2 ottobre 2020 mantengono la loro validità, per il solo territorio italiano, sino al 3 maggio 2021 secondo le disposizioni più favorevoli dell'art. 103c, commi 2 e 2 sexies, del decreto legge n. 18 del 2020 mentre, sul territorio degli altri Paesi dell'UE, fruiscono della proroga di validità di sette mesi dalla data di scadenza di ciascuna abilitazione prevista dal Regolamento;

per le CQC con scadenza compresa nel periodo dal 3 ottobre 2020 a1 31 dicembre 2020 il termine di scadenza è prorogato di sette mesi decorrenti dalla data di scadenza di ciascuna abilitazione ai sensi dell'articolo 1 della Decisione della Commissione C (2020) 5591 final, la cui applicazione risulta più favorevole della norma nazionale. La validità è estesa a tutto il territorio dell'UE, Italia compresa;

le CQC con scadenza compresa nel periodo dal 1 a1 31 gennaio 2021 mantengono la loro validità, per il solo territorio italiano, sino al 3 maggio 2021, secondo le disposizioni più favorevoli dell’articolo l03, commi 2 e 2-sexies, del decreto-legge n. 18 del 2020.

E per il FOGLIO ROSA?
La proroga interessa le patenti allo stesso modo del foglio rosa e dei termini per gli esami di abilitazione alla guida. I fogli rosa godono dei 90 giorni di proroga come le patenti, mentre i sei mesi di tempo per sostenere l’esame di teoria dopo la presentazione della domanda diventano il doppio: 12 mesi di tempo per tutte le domande presentate nel 2020.
I certificati medici allegati alle domande di conseguimento della patente, che solitamente hanno scadenza trimestrale o semestrale, restano validi fino a 90 giorni dopo la fine dello stato d’emergenza. Lo stesso discorso vale per i permessi provvisori di guida rilasciati ai patentati che devono sottoporsi ad accertamento sanitario presso le commissioni mediche locali. Il nuovo termine, anche per loro, è il 29 luglio 2021.  
Per restare sempre aggiornati basta visitare il sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti al sito: https://www.mit.gov.it/