Eventi


ACQUISIZIONE ATTI

 

  1. SINISTRI STRADALI

Presso L’Ufficio Polizia Municipale possono essere acquisiti, previa specifica richiesta, i rapporti relativi agli incidenti stradali rilevati dal personale di questo Ufficio. La richiesta di acquisizione, dovrà pervenire mediante:

  • consegna diretta al medesimo Ufficio nei giorni di  martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12,00
  • consegna diretta all’Ufficio Protocollo del Comune di Calci sito in piazza Garibaldi 1, nei giorni dal Lunedi al venerdi dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e nei giorni di martedi e giovedi dalle ore15.00  alle ore 17.30
  • invio all'indirizzo di posta elettronica certificata : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La copia del rapporto, entro trenta giorni dalla data del deposito della richiesta dello stesso, potrà essere acquisita secondo le seguenti modalità:

  • direttamente dal legittimo richiedente o suo delegato tutti i martedì e giovedi dalle ore 09.00 alle ore 12.00 presso l'Ufficio Polizia Municipale
  • invio al’indirizzo  di posta elettronica  certificata indicato dal richiedente

Si ricorda in ultimo che il ritiro di copia del rapporto richiesto è consentito alle parti legittimamente interessate e cioè alle persone direttamente coinvolte, proprietari - conducenti dei veicoli, compagnie di assicurazione, legali rappresentanti ed anche ad altra persona, purché munita di apposita delega in carta libera sottoscritta dall'avente diritto e fotocopia di un valido documento di identificazione di quest'ultimo.

  1. DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

La legge 7 agosto 1990, n. 241 disciplina il diritto di accesso ai documenti amministrativi, prevedendo in particolare il diritto dei cittadini di prendere visione dei documenti e degli atti della Pubblica Amministrazione e di ottenerne copia.
Il diritto di accesso è riconosciuto dalla legge solo a chi vi abbia interesse per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti (art. 22).

L'art. 24 prevede eccezioni al diritto di accesso, per salvaguardare:

  •   la sicurezza, la difesa nazionale, le relazioni internazionali;
  •   la politica monetaria e valutaria;
  •   l'ordine pubblico e la prevenzione e repressione della criminalità;
  •   la riservatezza di terzi, persone, gruppi ed imprese. 

 

I documenti Amministrativi potranno essere acquisiti, previa specifica richiesta presso l’Ufficio  Polizia Municipale. La richiesta di acquisizione, dovrà pervenire mediante:

  • consegna diretta al medesimo Ufficio nei giorni di  martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12,00
  • consegna diretta all’Ufficio Protocollo del Comune di Calci sito in piazza Garibaldi 1, nei giorni dal Lunedi al venerdi dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e nei giorni di martedi e giovedi dalle ore15.00  alle ore 17.30
  • invio all'indirizzo di posta elettronica certificata : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

limitazioni al diritto di accesso:

  • atti relativi ad indagini di P.G. conclusi con comunicazione di notizia di reato all'Autorità Giudiziaria
  • atti relativi ad indagini di P.G. conclusi senza comunicazione di notizia di reato all'Autorità Giudiziaria: il diritto è comunque salvaguardato in caso di espressa volontà di esercitare il diritto alla propria difesa da parte del richiedente, manifestata tramite patrocinio legale
  • atti relativi a controlli ed interventi di natura amministrativa (non penale) conclusi o meno con rilievo di infrazione ed applicazione di sanzioni, sono comunicati solamente i seguenti dati:

richieste di accesso presentate dall'esponente: se l'intervento è stato o meno effettuato, la data del primo controllo, se dai controlli sono state rilevate infrazioni e quali;

richieste di accesso presentate dalla persona oggetto dei controlli: accesso consentito per la totalità degli atti, con esclusione dei dati anagrafici della persona che ha presentato l'esposto; tali dati saranno comunque forniti in caso di espressa volontà di esercitare il diritto alla propria difesa da parte del richiedente, manifestata tramite patrocinio legale.

Ritiro degli atti richiesti:
Gli atti richiesti saranno disponibili esclusivamente presso l'ufficio competente entro 30 giorni dalla richiesta.

 

 

regolamenti-set4

Dal 15 di Settembre 2012 è entrato in vigore il nuovo "Contrassegno di parcheggio per disabili" adeguato alla raccomandazione del Consiglio dell'Unione Europea n. 98/376/CE del 4 giugno 1998.

Contemporaneamente è stato modificato il Codice della Strada per quanto riguarda le norme che regolano la circolazione e il parcheggio dei veicoli destinati all'utilizzo da parte di persone con mobilità ridotta o nulla.

La novità principale riguarda proprio il nuovo contrassegno unificato su fondo azzurro da esporre “esclusivamente in originale” sulla parte anteriore del veicolo.

Il contrassegno è, come prima, personale e non cedibile, non vincolato ad un singolo veicolo e ha validità di cinque anni, a meno che non sia a tempo determinato in conseguenza di un'invalidità temporanea del richiedente.
Quando esposto, il contrassegno rende visibili solo gli estremi dell'autorizzazione, mentre i dati che identificano il titolare, riportati sul retro, non sono visibili dall'esterno dell'auto se non dietro esibizione in caso di controlli.

Con le modifiche introdotte è prevista la sosta gratuita per i disabili anche negli stalli a pagamento se quelli riservati risultano già occupati o comunque non disponibili

SOGGETTO CHE PUO’ RICHIEDERLO

Per richiedere il contrassegno l’interessato deve obbligatoriamente presentare in carta semplice (sia per l’autorizzazione con validità 5 anni che per quella a tempo determinato) la domanda nella quale, deve dichiarare sotto al propria responsabilità i dati personali e gli estremi oggettivi che giustificano la richiesta.

A questa deve allegare, oltre a due fotografie formato tessera a colori, la Certificazione medica rilasciata dall’ufficio di Medicina Legale della A.S.L. di appartenenza dalla quale risulta che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene richiesta l’autorizzazione ha capacità di deambulazione impedita o ridotta.

Detta certificazione, a seguito dell’entrata in vigore dell’articolo 4, comma 1, del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5 convertito, con modificazioni, in legge 4 aprile 2012, n. 35, può essere sostituita dal verbale della commissione medica integrata di cui all’articolo 20 del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102, qualora riporti anche l’esistenza dei requisiti sanitari necessari per la richiesta di rilascio del contrassegno invalidi.

Per quanto riguarda il rilascio dell’autorizzazione in argomento alle persone non vedenti, previsto dall’articolo 12, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1996, n. 503, non è stabilita una specifica certificazione. E’, quindi, sufficiente qualsiasi documento dal quale risulta accertata tale particolare invalidità dove non deve essere riportata l'attestazione di capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, in quanto la condizione legittimante il rilascio dell'autorizzazione e del contrassegno è la cecità assoluta.

Si specifica che i documenti/fotografie sopra indicati devono essere obbligatoriamente allegati alla domanda al fine di evitare ritardi o mancato rilascio del Contrassegno Invalidi.

L’AUTORIZZAZIONE PUÒ AVERE VALIDITÀ DI 5 (CINQUE ) ANNI O A TEMPO INDETERMINATO

L’AUTORIZZAZIONE PUÒ ESSERE RINNOVATA NEL SEGUENTE MODO:
 
Autorizzazione con validità di anni 5.

Il rinnovo avviene con la presentazione della Domanda nella quale si deve dichiarare sotto la propria responsabilità i dati personali e gli estremi oggettivi che giustificano la richiesta allegando il Certificato del medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio oltre a due fotografie formato tessera a colori.

Autorizzazione temporanea.

Il rinnovo avviene con la presentazione della Domanda nella quale si deve dichiarare sotto la propria responsabilità i dati personali e gli estremi oggettivi che giustificano la richiesta allegando la Certificazione Medica rilasciata dall’Ufficio di Medicina Legale dell’A.S.L. di appartenenza che attesti che le condizioni della persona invalida danno diritto all’ulteriore rilascio oltre a due fotografie formato tessera a colori.


COME RICHIEDERLO

Per richiedere il contrassegno è necessario fare richiesta al Sindaco e consegnare la domanda con tutti gli allegati al Protocollo del Comune utilizzando il modulo prestabilito ed allegando obbligatoriamente i documenti/fotografie indicati nella richiesta, al fine di evitare ritardi o mancato rilascio del Contrassegno Invalidi. Il rilascio del contrassegno e la relativa istruttoria è curata dal Comando di Polizia Municipale.